Archives

TASSO DI DISOCCUPAZIONE

Nel 2014 in provincia di Massa-Carrara sono nate ogni giorno 4 aziende, a conferma del trend positivo del tasso di crescita, per il secondo anno consecutivo. A giugno il tasso di disoccupazione cresce rispetto al mese precedente di 0,2 punti, arrivando al 12,7%. Dopo il calo nel mese di aprile e la stazionarietà di maggio, a giugno il tasso di disoccupazione cresce di 0,2 punti percentuali rispetto al mese precedente, arrivando al 12,7%. Nel secondo trimestre sono in crescita sia il tasso di occupazione sia il tasso di disoccupazione rispetto ai tre mesi precedenti.

 

Dopo il calo nel mese di aprile (-0,2 punti percentuali) e la stazionarietà di maggio, a giugno il tasso di disoccupazione cresce di 0,2 punti percentuali rispetto al mese precedente, arrivando al 12,7%. Dopo il calo nel mese di aprile (-0,2 punti percentuali) e la stazionarietà di maggio, a giugno il tasso di disoccupazione è cresciuto di 0,2 punti percentuali rispetto al mese precedente, arrivando al 12,7%. L’Istat ha comunicato che a giugno 2015 il tasso di disoccupazione in Italia è cresciuto di 0,2 punti percentuali rispetto al mese precedente, arrivando al 12,7%.

 

Istat: cresce a giugno il tasso di disoccupazione di 0,2 punti rispetto a maggio. Il mese di Aprile 2015 è stato molto positivo per il mercato del lavoro. In termini tendenziali, rispetto a giugno 2014, cala il tasso di occupazione dei giovani 15-24enni di 1,2 punti percentuali, a fronte di una crescita che ha interessato sia il tasso di disoccupazione (+1,9 punti) sia il tasso di inattività (+1,3 punti).

Nel mese scorso il tasso di disoccupazione cresce rispetto a maggio di 0,2 punti, arrivando al 12,7%. Il tasso di disoccupazione scende al 12,4%: lo dicono i dati Istat pubblicati questa mattina, relativi al mese di aprile 2015. Il tasso di occupazione giovanile scende così al 14,6%.

 

Il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) diminuisce ad aprile di 1,6 punti rispetto a marzo attestandosi al 40,9%. Il tasso di disoccupazione giovanile, che è bene ricordare equivale alla quota dei giovani disoccupati rispetto al totale degli attivi (occupati e non occupati in cerca di un lavoro), è del 41,2 per cento. Guardando al periodo aprile-giugno, secondo i dati Istat rispetto al trimestre precedente sia il tasso di occupazione che quello di disoccupazione risultano in crescita di 0,1 punti percentuali, a fronte di un calo del tasso di inattività (-0,2 punti).

 

È quanto rileva l’ISTAT, specificando che il tasso di disoccupazione giovanile cala comunque al 41,5% (-0,1 punti percentuali rispetto al mese precedente): ci sono 20 mila ragazzi in meno in cerca di lavoro, e anche per le donne il tasso è in discesa, al 12,7% (-0,2 punti su mese). ROMA, 03 GIUGNO 2015 – Buone notizie sul piano del mercato del lavoro arrivano dalle ultime rilevazioni dell’Istituto nazionale di statistica: nel mese di aprile 2015 il tasso di disoccupazione italiano scende al 12,4% (dal 12,6% di marzo); «dopo il calo degli ultimi due mesi, ad aprile 2015 gli occupati aumentano dello 0,7% (+159mila) rispetto al mese precedente, tornando ai livelli registrati a fine 2012».